Immagine 1

Biodiversità per tutti - ricerca, conservazione e promozione

Informazioni

Dati generali

Bando

Tutelare e valorizzare la biodiversità (2008)

cerca tutti i progetti di questo bando ›

Titolo

Biodiversità per tutti - ricerca, conservazione e promozione

Localizzazione
  • CASALBELTRAME (NOVARA)
  • SAN NAZZARO SESIA (NOVARA)
Date

Avvio: 07/01/2009

Conclusione: 30/06/2013

Ente capofila

Ente Parco Lame del Sesia e Riserve Via XX Settembre, 12 - 13030 ALBANO VERCELLESE (VC) ITALIA

Importi

Budget progetto 240.000 €

Contributo Fondazione Cariplo 140.000 €

Partner
  • Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Biologia "L. Gorini"

Sinergie

Questo progetto è collegato al progetto Tutto è connesso, finanziato da Unione Europea nell'ambito del PSR 2007-2013 Misura 323 Tipologia B (2012-2014)

Descrizione del progetto

Obiettivi

Gli obiettivi sono: - incremento della biodiversità (piantumazione di essenze arboree ed arbustive autoctone in aree particolarmente antropizzate quali le risaie); - studio della distribuzione e dello status di conservazione di Isoetes malinverniana, endemica a forte rischio di estinzione, per una possibile reintroduzione; - studio della testuggine d’acqua (Emys orbicularis) per una possibile reintroduzione; - monitoraggio dell'avifauna con reti di cattura (progetto prisco); - promozione della fruibilità del sito a persone non vedenti (sentiero attrezzato); - riproduzione di ambienti naturali in una stanza completamente buia e attrezzata per esperienze sensoriali al fine di favorire la comprensione del mondo dei non vedenti ai vedenti; - coinvolgimento delle scuole e delle famiglie in attività didattiche e divulgative; - collaborazione alla gestione di uno sportello informativo sul turismo eco-compatibile; - attuazione di una campagna informativa.

Azioni

Le azioni di progetto: - piantumazione di alberi ed arbusti autoctoni; - studio della distribuzione e conservazione di Isoetes malinverniana presso la Palude e nelle zone limitrofe e studio di fattibilità di una sua reintroduzione nella riserva; - studio della testuggine palustre (Emys orbicularis) presente a S. Nazzaro con realizzazione di una nursery per eventuale reintroduzione; - monitoraggio dell'avifauna con reti di cattura (progetto nazionale Prisco); - creazione di un percorso per diversamente abili e non vedenti;  -allestimento della "stanza buia"; - promozione del progetto attraverso il contatto costante con i media locali e non (comunicati stampa, conferenze, aggiornamento del sito, collaborazione nella gestione dello sportello informativo di S. Nazzaro); - realizzazione di materiale didattico e divulgativo, organizzazione di eventi, visite guidate.

Risultati

I risultati sono: - migliorare il valore naturalistico della zona con incremento della biodiversità sia faunistica che botanica; - divulgare le caratteristiche degli ambienti oggetto del progetto e della loro importanza; - aumentare la fruizione dell'area in termini qualitativi e quantitativi; - comprendere la fattibilità di reintrodurre specie a rischio di estinzione senza rischio di alterazione degli equilibri naturali; - costituire materiale bibliografico di ricerca sugli aspetti trattati dall'Università di Milano e di Torino e dal progetto Prisco che permettano un monitoraggio continuo dei dati relativi all'avifauna.

Valutazione complessiva del progetto

Il progetto biodiversità per tutti ha dato un notevole impulso all'area naturalistica della palude di casalbeltrame anche in seguito al fatto che nel 2009 è stata votate quale miglior area per il birwatching . Le azioni  avviate con il progetto Cariplo ( ripopolamento di Emys orbicularis e reintroduzione di Isoetes malinverniana  ) hanno avuto un seguito naturale con un progetto psr 2007-2013 che l'ente parco è riuscito a farsi finanziare .  Il monitoraggio della fauna costante e continuo nel tempo sta dando risultati molto interessanti non solo a livello piemontese ma addirittura a livello nazionale . Anca la piantumazione di una siepe viva lunga 400 mt per sostituire una recinzione in metallo sta dando risultati incoraggianti . La fruizione scolastica esaurita la spinta progettuale ( per quale le scolaresche non avevano nessun tipo di onere ) iniziale sta un pochino languendo. Il  turismo scolastico si sta sempre di più ridirezionando verso fattorie didattiche e latri luoghi più accattivanti per i ragazzi. Pertanto nell'area della Palude  di Caslabeltrame il fruitore tipo è il birdwacher o il fotografo naturalista .

Punti di forza :

  • aver avviato con successo ripopolamento di Emys orbicularis e Isoetes malinverniana ( che con la prosecuzione del progetto nel psr 2007-2013 si sono aggiunte Marsilea quadrifolia e Utriculria australis " specie in direttiva " 
  • aver monitorato costantemente e ancora attualmente l'avifauna presente con le sessioni di inanellamento
  • aver realizzato il percorso per diversamente abili ( 300mt) e la stanza buia
  • aver reso maggiormente fruibile l'osservatorio ornitologico
  • aver dal 2009 incrementato notevolmente il turismo individuale di fotografi e birdwatcher

Punti di debolezza:

  • Riduzione costante  del n° delle scuole in visita all' oasi
  • problemi  per la fruibilità della stanza buia
  • mancanza di un presidio permanente presso tale area naturalistica almeno durante la ore di luce

90% EFFICACIA
degli
interventi

Output

Ripopolamenti faunistici/floristici e azioni di contenimento delle specie alloctone invasive
  • Numero di specie vegetali ripopolate 1
  • Elenco delle specie vegetali ripopolate Isoetes malinverniana
  • Numero di specie animali ripopolate 1
  • Elenco delle specie animali ripopolate Emys orbicularis
Interventi di riqualificazione/creazione di habitat e di tutela delle specie
  • Numero di rimboschimenti effettuati 2
  • Estensione totale dei rimboschimenti effettuati 1.400 m2
  • Estensione totale dei Filari/siepi/muretti 400 m
  • Numero di specie vegetali tutelate presenti nell'Allegato II Direttiva Habitat 1
  • Elenco delle specie vegetali prioritarie tutelate Isoetes malinverniana
Attività di monitoraggio
  • Monitoraggio faunistico ex post
    Numero di specie monitorate: 1
    Elenco delle specie monitorate: Emys orbicularis
    Numero di stagioni di campo: 2
  • Monitoraggio floristico ex post
    Numero di specie monitorate: 3
    Elenco delle specie monitorate: Isoetes malinverniana , Marsilea quadrifolia , Utricularia australis
  • Sessioni di inanellamento 80 giornate
Attività/interventi di fruizione/divulgazione/sensibilizzazione
  • Numero dei sentieri didattici realizzati 1
  • Estensione totale dei sentieri didattici 300 m
  • Numero di osservatori faunistici realizzati 1
  • Numero di scuole coinvolte 10
  • Numero di classi coinvolte 50
  • Numero di eventi di divulgazione 70

Contatti

Ente capofila

Ente Parco Lame del Sesia e Riserve Via XX Settembre, 12 - 13030 ALBANO VERCELLESE (VC) ITALIA

http://www.lamedelsesia.vc.it/home.asp

centroesperienza@lamedelsesia.vc.it

016173112

Referente di progetto

Pela Agostino

centroesperienza@lamedelsesia.vc.it

3293174850

Partner
  • Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Biologia "L. Gorini"

Mappa degli interventi

Livelli in mappa















Gli altri progetti ubiGreen

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2007)

Budget 60.980 €

Predisposizione dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 presenti all'interno del Parco Regionale Oglio Nord

Ente Parco Regionale Oglio Nord

Localizzazione

Predisposizione dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 presenti all'interno del Parco Regionale Oglio Nord

Budget 60.980 €

Contributo 30.000 €

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2008)

Budget 121.096 €

PO-Net: corridoio ecologico tra il sistema di aree protette del Po Piemontese ed il Parco Lombardo della Valle del Ticino

Ente Legambiente Lombardia Onlus

Localizzazione

PO-Net: corridoio ecologico tra il sistema di aree protette del Po Piemontese ed il Parco Lombardo della Valle del Ticino

Budget 121.096 €

Contributo 68.500 €

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2010)

Budget 100.000 €

Studio di fattibilità per l’istituzione della Zona di Protezione Speciale Monte Misma - Monte Pranzà - Monte Altino

Ente Fondazione Lombardia per l'Ambiente

Localizzazione

Studio di fattibilità per l’istituzione della Zona di Protezione Speciale Monte Misma - Monte Pranzà - Monte Altino

Budget 100.000 €

Contributo 60.000 €

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2007)

Budget 239.787 €

Gestione degli habitat di interesse comunitario nel SIC Valle Santa Croce-Valle del Curone

Ente Consorzio di gestione Parco regionale di Montevecchia e Valle del Curone

Localizzazione

Gestione degli habitat di interesse comunitario nel SIC Valle Santa Croce-Valle del Curone

Budget 239.787 €

Contributo 144.000 €