Averla piccola maschio_Camillo Dal Verme.JPG

ViNO (VIgneti e Natura in Oltrepò) - Gestione agricola per la rete ecologica (Studio di fattibilità)

Informazioni

Dati generali

Bando

Connessione ecologica (2014)

cerca tutti i progetti di questo bando ›

Titolo

ViNO (VIgneti e Natura in Oltrepò) - Gestione agricola per la rete ecologica (Studio di fattibilità)

Localizzazione
  • Oltrepò pavese collinare e montano
Date

Avvio: 01/01/2015

Conclusione: 30/06/2017

Ente capofila

Fondazione Lombardia per l'Ambiente Largo 10 luglio 1976, 1 - 20822 SEVESO (MB) LOMBARDIA

Guarda i progetti dell'ente >

Importi

Budget progetto 250.500 €

Contributo Fondazione Cariplo 143.000 €

Partner
  • Società Cooperativa Sociale Eliante ONLUS
  • Unione dei Comuni Lombardi del Tidone Pavese Ruino-Valverde-Canevino
Altri finanziatori
  • Cooperativa Provinciale Viticoltori Oltrepò Pavese (CO.PRO.VI.) (Finanziatore di tipo 2) Impresaverde (Finanziatore di tipo 2)

Sinergie

Questo progetto è collegato al progetto Oltrepò (Bio)diverso - La natura che accoglie (Azione C1.2 - ViNO 2.0), finanziato da Fondazione Cariplo nell'ambito del bando Programma AttivAree (2017)

Descrizione del progetto

Obiettivi

Gli obiettivi del progetto sono:

- la definizione di strumenti e interventi finalizzati al miglioramento e al ripristino di funzionalità e connessione ecologica nell'Oltrepò pavese collinare e alla promozione di attività sostenibili e di sostegno alla biodiversità (in particolar modo nell’area dei vigneti);

- l'inquadramento degli ambiti socio-economici e agronomici dell'area e delle principali macro-tipologie ambientali e valutazione del loro contributo alla conservazione della biodiversità;

- lo studio dell'avifauna e dei Lepidotteri Ropaloceri;

- l’individuazione, descrizione e analisi degli interventi per il mantenimento e il miglioramento della funzionalità e della connessione ecologica, con particolare riferimento anche alle pratiche agricole e alla modalità di gestione dei vigneti, in stretta collaborazione col mondo agricolo;

- la valutazione della fattibilità degli interventi (tecnica, politico-sociale, giuridico-amministrativa, economico-finanziaria, agronomica);

- l’ampliamento del consenso nelle comunità locali e la promozione del progetto tramite attività di comunicazione mirate.

Azioni

Le azioni messe in campo con il progetto ViNO hanno riguardato:

  • la descrizione del contesto territoriale e l'analisi delle criticità e dei punti di forza;
  • la definizione di un quadro conoscitivo dell’area attraverso la raccolta e l’analisi di dati e informazioni naturalistiche (in particolar modo relative a uccelli e farfalle) e socio-economiche;
  • l'analisi e la definizione delle principali macro-tipologie ambientali presenti e la valutazione della loro idoneità, in relazione agli obiettivi generali della RER e del bio-corridoio Alpi-Appennini; l'individuazione, analisi e descrizione degli interventi necessari alla conservazione, al ripristino e al miglioramento di funzionalità e connessione ecologica nell'area, con particolare attenzione agli aspetti legati alla gestione agricola, in particolare nei vigneti;
  • la verifica della fattibilità degli interventi dal punto di vista tecnico, giuridico amministrativo, sociale, politico, economico-finanziario, agronomico;
  • la valorizzazione degli esiti dello studio di fattibilità, anche al fine di promuovere consapevolezza del ruolo cruciale svolto dall'agricoltura e sensibilizzare gli operatori, in stretta cooperazione con il mondo agricolo, grazie alla diretta partecipazione di enti quali CO.PRO.VI e Coldiretti (Impresa Verde).
Risultati

Tra i risultati ottenuti si evidenziano:

  • la definizione dei fattori chiave per funzionalità e connessione ecologica nell'Oltrepò pavese collinare e montano;
  • l'individuazione e la mappatura delle aree d'intervento potenziale in funzione della loro caratterizzazione ecologica e della tipologia di intervento prevista;
  • il coinvolgimento diretto di 8 aziende vitivinicole nella definizione degli interventi e nell'impostazione delle principali fasi di lavoro mediante l’adesione all’ “Accordo Volontario tra aziende vitivinicole dell’Oltrepò Pavese per una gestione agricola dei vigneti orientata alla salvaguardia della biodiversità”;
  • la condivisione con il territorio dei principali risultati e degli interventi proposti;
  • il miglioramento della sensibilità della popolazione locale e degli agricoltori nei confronti della biodiversità e della connessione ecologica;
  • la promozione e diffusione di pratiche colturali e altri accorgimenti in grado di incrementare i livelli e la qualità della biodiversità nei vigneti;
  • l'ideazione di un logo "ViNO - Vigneti e Natura in Oltrepò" e la realizzazione di materiali di comunicazione messi a disposizione delle aziende aderenti al Protocollo di gestione dei vigneti in favore della biodiversità (roll up personalizzati, shopper, sottobicchieri, cartello personalizzato, brochure).

Valutazione complessiva del progetto

La realizzazione dello Studio di fattibilità ha consentito di approfondire le conoscenze sulla biodiversità dell'Oltrepò collinare e montano e sul ruolo che l'agricoltura, e in particolare i vigneti, svolgono nella sua conservazione. La creazione di una rete costituita da aziende particolarmente motivate, che hanno sottoscritto l'"Accordo volontario tra aziende vitivinicole dell’Oltrepò Pavese per una gestione agricola dei vigneti orientata alla salvaguardia della biodiversità" ha, inoltre, posto le basi per proseguire con la realizzazione degli interventi nelle aziende firmatarie e per provare ad ampliare la rete anche dopo la fine del progetto.

Punti di forza:

  • solide basi conoscitive;
  • sviluppo di accurati modelli di idoneità ambientale e di permeabilità ecologica;
  • biodiversità di pregio;
  • costituzione di una rete di poche aziende ma ben motivate;
  • co-progettazione degli interventi con ciascuna azienda aderente al protocollo (si tratta di interventi "gestionali": sfalcio tardivo dei prati, sfalcio alternato delle fila, realizzazione di siepi, mantenimento di incolti, ecc.);
  • qualità dei prodotti abbinata alla bellezza del paesaggio naturale.

100% EFFICACIA
degli
interventi

Contatti

Ente capofila

Fondazione Lombardia per l'Ambiente Largo 10 luglio 1976, 1 - 20822 SEVESO (MB) LOMBARDIA

http://flanet.org/

flanet@flanet.org

028061611

Referente di progetto

Riccardo Falco

riccardo.falco@flanet.org

0280616121

Sito web progetto

Partner
  • Società Cooperativa Sociale Eliante ONLUS
  • Unione dei Comuni Lombardi del Tidone Pavese Ruino-Valverde-Canevino

Gli altri progetti dell'Ente

Mappa degli interventi

Livelli in mappa















Gli altri progetti ubiGreen

Bando Connessione ecologica (2015)

Budget 496.597 €

"Species Per Aquam - Potenziamento di due aree sorgenti (Paludi di Arsago e Lago di Comabbio) per il consolidamento della connessione ecologica tra la Valle del Ticino e le Alpi"

Ente Parco Lombardo della Valle del Ticino

Localizzazione

"Species Per Aquam - Potenziamento di due aree sorgenti (Paludi di Arsago e Lago di Comabbio) per il consolidamento della connessione ecologica tra la Valle del Ticino e le Alpi"

Budget 496.597 €

Contributo 462.000 €

Bando Connessione ecologica (2014)

Budget 168.308 €

Campus - La tutela e valorizzazione della aree agricole quale elemento di connessione tra il PLIS del Lura e il Parco delle Groane

Ente Agenzia InnovA21 per lo Sviluppo Sostenibile

Localizzazione

Campus - La tutela e valorizzazione della aree agricole quale elemento di connessione tra il PLIS del Lura e il Parco delle Groane

Budget 168.308 €

Contributo 95.000 €

Bando Connessione ecologica (2012)

Budget 660.000 €

Realizzare la connessione ecologica - obiettivo2: il corridoio ecologico del Fiume Mella in Collebeato (Bs)

Ente Comune di Collebeato

Localizzazione

Realizzare la connessione ecologica - obiettivo2: il corridoio ecologico del Fiume Mella in Collebeato (Bs)

Budget 660.000 €

Contributo 143.000 €

Bando Connessione ecologica (2014)

Budget 166.000 €

VOLARE. ValOrizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale

Ente Comune di San Giuliano Milanese

Localizzazione

VOLARE. ValOrizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale

Budget 166.000 €

Contributo 90.000 €