IMG_6745.jpg

MI-RA-RE: MIglioramento e RAfforzamento della matrice ambientale a favore della Rete Ecologica in provincia di Sondrio

Informazioni

Dati generali

Bando

Connessione ecologica (2012)

cerca tutti i progetti di questo bando ›

Titolo

MI-RA-RE: MIglioramento e RAfforzamento della matrice ambientale a favore della Rete Ecologica in provincia di Sondrio

Localizzazione
  • CERCINO (SONDRIO)
  • MORBEGNO (SONDRIO)
  • ARDENNO (SONDRIO)
  • CASTIONE ANDEVENNO (SONDRIO)
  • SONDRIO (SONDRIO)
  • FAEDO VALTELLINO (SONDRIO)
  • ALBOSAGGIA (SONDRIO)
  • CAIOLO (SONDRIO)
  • CEDRASCO
Date

Avvio: 01/11/2012

Conclusione: 31/12/2017

Ente capofila

Provincia di Sondrio Corso Vittorio Veneto, 28 - 23100 SONDRIO (SO) LOMBARDIA

Guarda i progetti dell'ente >

Importi

Budget progetto 850.000 €

Contributo Fondazione Cariplo 430.000 €

Partner
  • Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e Foreste ERSAF | Comune di Ardenno | Comune di Morbegno | Comunità Montana Valtellina di Sondrio | Comune di Castione Andevenno | Provincia di Sondrio
Altri finanziatori
  • ERSAF

Sinergie

Questo progetto è collegato al progetto Realizzazione di tre corridoi ecologici di fondovalle in provincia di Sondrio, finanziato da Fondazione Cariplo nell'ambito del bando Tutela e valorizzare la biodiversità (2010)

Questo progetto è collegato al progetto Forestazione fondo valle Valtellinese, finanziato da Regione Lombardia nell'ambito del Dieci grandi foreste di pianura (2005)

Descrizione del progetto

Obiettivi
L’obiettivo principale è l’attuazione della rete ecologica lungo il fondovalle valtellinese rendendo l’ambiente ospitale per diverse specie faunistiche (dalle specie stanziali a quelle migratrici che necessitano di luoghi sicuri anche per un limitato periodo). Questo obiettivo si concretizza attraverso il rafforzamento/riqualificazione di aree naturali, anche limitrofe a centri abitati, oggi compromesse per cause diverse, dall’abbandono della manutenzione all’invasione di specie vegetali alloctone infestanti, sino ad arrivare all’incuria totale di alcuni ambienti. Il miglioramento di queste aree comporta la realizzazione di veri e propri nuovi Stepping stone. Gli interventi sono quindi distribuiti in più punti, accumunati però dall’unico obiettivo di renderli uniti attraverso il continuum ecologico.
Azioni
Le strategie sono:• riqualificazione fosso Agneda (un tempo sito riproduttivo dei pesci e caratterizzato dalla presenza di gambero di fiume);• formazione di area umida per la fitodepurazione delle acque con lo scopo anche di bonifica del canale di scolo e creazione percorso didattico nella Riserva del Bosco dei Bordighi;• miglioramento fosso Campovico e fosso Cercino-Traona• interventi per creazione stepping-stone nella zona dei Dossi di Triangia;• interventi di miglioramento/riqualificazione forestale nel Bosco dei Bordighie e lungo il sentiero Valtellina anche in aree prive di rinnovazione/vegetazione e mediante estirpazione di specie esotiche invadenti;• interventi lungo il corridoio ecologico del torrente Masino per incrementare la connettività ecologica;• attività di divulgazione delle attività sia in corso d’opera sia a conclusione degli interventi.Tutti gli interventi saranno preceduti e seguiti da monitoraggi per verificare l'efficacia delle opere fatte.
Risultati
Il risultato principale è rappresentato dalla creazione di idonee zone di appoggio per il continuum ecologico della Rete Ecologica Regionale.

Valutazione complessiva del progetto

Il progetto ha permesso di migliorare superfici boscate per quasi 7 ettari, boschi invasi da specie alloctone e in alcuni casi invase anche da rifiuti. Si sono ricreati quindi boschi ricchi anche di arbusti in grado di ospitare diverse specie di avifauna. La riqualificazione idraulica ed ambientale di fossi colatori ha migliorato la qualità degli habitat limitrofi ai canali stessi e ha permesso l'utilizzo degli stessi all'avifauna di passo (anatre in particolare). La creazione di impianto di fitodepurazione e il miglioramento della pozza all'interno della Riserva del bosco dei Bordighi ha subito portato alla colonizzazione da parte di entrambe le pozze di anfibi e rettili e migliorato notevolmente la qualità dell'acqua che attraversa la riserva. La presenza di dissuasori lungo la strada provinciale e statale ad Ardenno  e gli interventi attuati al fine di guidare i percorsi della fauna (in particolare gli ungulati) nel medio e lungo termine dovrebbero far diminuire il numero di incidenti stradali con animali. La creazione di siepi e il ritorno alla lavorazione dei prati/pascolo nella zona del PLIS di Triangia ha nell'immediato migliorato la qualità paesaggistica dei luoghi ma ci si aspetta un miglioramento anche ambientale grazie al ritorno delle specie fauinistiche legate all'attività estensiva agricola. Gli incontri pubblici e i pannelli divulgativi esposti in occasione del Sondrio Film Festival nel 2014 e 2016, hanno avuto un buon riscontro. Così come la brochure realizzata nel 2017 riassuntiva dei lavori svolti è apprezzata.

I punti di forza sono stati la coesione dei partner nel voler migliorare alcune aree abbandonate o in evidente stato di degrado e di voler attivarsi nella tutela di microhabitat importanti per molte specie animali anche poco apprezzate dai più quali gli anfibi e i rettili, risultati che nel breve periodo si sono ottenuti.

Il punto di debolezza è legato alla necessità di risorse per una costante manutenzione delle opere e, purtroppo, alla mancanza di rispetto per "la cosa pubblica" da parte di alcune persone che hanno danneggiato i lavori fatti (ripristinati in un secondo tempo) e che a volte compromettono il risultato degli interventi. La divulgazione in questi casi non risulta sufficiente, anzi a volte è controproducente.  Altro punto di debolezza è la difficoltà di coinvolgere i privati nel reperire aree di intervento: anche luoghi abbandonati non possono essere migliorati per il diniego da parte della proprietà che non accetta l'intervento pubblico (solo con l'esproprio è possibile intervenire, ma risulterebbe troppo oneroso e impraticabile).

90% EFFICACIA
degli
interventi

Output

Interventi di deframmentazione dei corridoi ecologici fluviali e terrestri
  • Numero di attraversamenti per mammiferi realizzati 2
  • Tipologia degli attraversamenti per mammiferi realizzati messa in sicurezza mediante dissuasori acustici e luminosi di un tratto di strada statale e un tratto di strada provinciale
  • Estensione totale dei filari/siepi realizzati 730 m
  • Numero di nuove cenosi boschive create 3
  • Estensione totale delle nuove cenosi boschive create 66.800 m2
  • Numero di aree umide riqualificate 2
  • Estensione totale delle aree umide riqualificate 130 m2
  • Numero di nuove aree umide create 1
  • Estensione totale delle nuove aree umide create 170 m2
  • colture a perdere per ungulati 6000 mq recupero e miglioramento ecologico canali 4400 m recupero prati abbandonati 11.50 ha

Contatti

Ente capofila

Provincia di Sondrio Corso Vittorio Veneto, 28 - 23100 SONDRIO (SO) LOMBARDIA

http://www.provincia.so.it/

informazioni@provinciasondrio.gov.it

0342 531111

Referente di progetto

Pieramos Cinquini

pierams.cinquini@provinciasondrio.gov.it

0342 531252

Sito web progetto

Partner
  • Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e Foreste ERSAF | Comune di Ardenno | Comune di Morbegno | Comunità Montana Valtellina di Sondrio | Comune di Castione Andevenno | Provincia di Sondrio

Gli altri progetti dell'Ente

Tutelare la qualità delle acque (2011)

IDEA - IDroelettrico: Economia ed Ambiente

Mappa degli interventi

Livelli in mappa















Allegati

Nessun allegato caricato per questo progetto.

Gli altri progetti ubiGreen

Bando Connessione ecologica (2012)

Budget 1.000.000 €

Percorsi di natura. Interventi di potenziamento e deframmentazione del corridoio ecologico del fiume Mincio a nord e a est della città di Mantova

Ente Parco Regionale del Mincio

Localizzazione

Percorsi di natura. Interventi di potenziamento e deframmentazione del corridoio ecologico del fiume Mincio a nord e a est della città di Mantova

Budget 1.000.000 €

Contributo 540.000 €

Bando Connessione ecologica (2012)

Budget 246.000 €

ReLambro

Ente Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e Foreste

Localizzazione

ReLambro

Budget 246.000 €

Contributo 130.000 €

Bando Connessione ecologica (2012)

L'Olona entra in città: ricostruzione del corridoio ecologico fluviale nel tessuto metropolitano denso

Ente Comune di Rho

Localizzazione

L'Olona entra in città: ricostruzione del corridoio ecologico fluviale nel tessuto metropolitano denso

Contributo 60.000 €

Bando Connessione ecologica (2012)

Filare - connessioni ecologiche tra i due bacini idrografici del Lambro e del Molgora in Brianza.

Ente Legambiente Lombardia Onlus

Localizzazione

Filare - connessioni ecologiche tra i due bacini idrografici del Lambro e del Molgora in Brianza.

Contributo 103.000 €