02H97887.jpg

La connessione ecologica tra l'Appennino pavese e la Pianura Padana (Lombardia meridionale)

Informazioni

Dati generali

Bando

Connessione ecologica (2012)

cerca tutti i progetti di questo bando ›

Titolo

La connessione ecologica tra l'Appennino pavese e la Pianura Padana (Lombardia meridionale)

Localizzazione
  • Bassa Lomellina (Mezzana Bigli e Laghetto Erbatici) e asta medio-basso corso del torrente Staffora (PV)
Date

Avvio: 15/02/2013

Conclusione: 15/02/2017

Ente capofila

Comune di Voghera Via Gramsci, 1 - 27058 VOGHERA (PV) LOMBARDIA

Guarda i progetti dell'ente >

Importi

Budget progetto 768.738 €

Contributo Fondazione Cariplo 193.000 €

Partner
  • Comune di Casei Gerola | Comune di Lungavilla | Comunità montana dell'Oltrepò pavese | Comune di Rivanazzano Terme | Comune di Mezzana Bigli | Università degli Studi di Pavia | Amici del Parco le Folaghe
Altri finanziatori
  • Società Agricola Dr. Federico Radice Fossati SS in Agricoltura

Descrizione del progetto

Obiettivi

La finalità principale del progetto consiste nel garantire una soddisfacente connettività tra i diversi elementi della RER (Rete Ecologica Regionale) che ricadono nell’ambito territoriale del progetto. La RER prevede il miglioramento della connessione tra le Aree Prioritarie dell’Appennino pavese e del tratto di Po compreso tra le confluenze dei torrenti Staffora e Agogna. La creazione e il ripristino di habitat funzionali alla diffusione spaziale di specie animali prioritarie saranno localizzati lungo il corridoio primario della Rete Ecologica Regionale, costituito dal torrente Staffora. In questo contesto, uccelli, pesci, anfibi e rettili sono stati considerati come taxa target per gli interventi, tra i gruppi più minacciati a livello conservazionistico.

Azioni

Il miglioramento della connessione ecologica è stato raggiunto tramite la realizzazione di differenti interventi mirati a seconda delle specifiche criticità individuate nelle diverse zone dell’area di studio. In particolare si è agito sia lungo l’asse nord-sud sia lungo quello ovest-est, in modo da raggiungere anche aree-sorgente isolate, che svolgono un fondamentale ruolo di collegamento tra i corridoi ecologici inseriti in una matrice territoriale che negli ultimi decenni è stata oggetto di compromissioni. Tra gli interventi realizzati si cita: isola per la nidificazione dell'avifauna, parete subverticale nuda, semina di fiorume su prateria per lepidotteri, allestimento di fragmiteto e di ghiareto galleggianti, piattaforme di ghiaietto protette dall’azione dei pesci e degli uccelli predatori, aree con vegetazione igrofila, habitat per Emys orbicularis, pozze per anfibi, impianto di vegetazione autoctona (siepi, filari, fasce tampone), piattaforme per cicogne, miglioria forestale di aree boscate, aree rifugio per rettili, varchi nelle briglie, aree umide.

Risultati

Elenco degl'interventi realizzati con relativi risultati ottenuti:

Medio basso corso del Torrente Staffora: realizzazione di due aree umide, aree rifugio per rettili, pulizia delle vasche ad invaso con relativo ripristino del fragmiteto da predisporre alla deposizione dell’ittiofauna, miglioria forestale con abbattimento di specie esotiche e piantumazione di varietà autoctone, creazione di varchi nella briglia di Salice Terme per facilitare la risalita dell’ittiofauna, sentieristica didattica attrezzata, realizzazione di una parete sub-verticale per favorire la nidificazione di alcune specie di avifauna e creazione di macchie boscate e fasce tampone.

Lungavilla (Riserva Naturale "Stagni di Lungavilla"): creazione di una pozza per anfibi, posizionamento ghiareto galleggiante e fragmiteto galleggiante per la nidificazione dell’avifauna.

Casei Gerola: interventi di miglioria forestale, posizionamento ghiareto galleggiante e fragmiteto galleggiante per la nidificazione dell’avifauna.

Mezzana Bigli: realizzazione di aree rifugio per rettili, miglioria forestale con abbattimento di specie esotiche e piantumazione di varietà autoctone, sentieristica didattica attrezzata, creazione di macchie boscate e fasce tampone.

Laghetto Erbatici: predisposizione di un’area a vegetazione igrofila, realizzazione di praterie per farfalle, ghiareto galleggiante, impianto di filari, zone di fascia tampone, miglioria forestale, parete sub-verticale nuda per favorire la nidificazione di alcune specie di avifauna, fragmiteto galleggiante, creazione di piattaforme per la nidificazione delle cicogne e realizzazione di pozza per anfibi.

Tutti gli interventi sono stati accompagnati da attività di comunicazione, divulgazione e didattica; altresì ogni azione ha previsto monitoraggi sulle specie target pre e post opera.

Valutazione complessiva del progetto

Nelle aree in cui è stato possibile intervenire e realizzare gli interventi come da progetto, l'efficacia e i risultati raggiunti sono stati pienamente soddisfacenti, anche sul lungo termine.

Il progetto era fortemente legato alla stagionalità e a contesti ambientali variabili, quindi queste condizioni hanno fortemente influenzato l'esito finale del progetto.

70% EFFICACIA
degli
interventi

Output

Interventi di riqualificazione/creazione di habitat e di tutela delle specie
  • Numero di rimboschimenti effettuati 7
  • Numero di nuove cenosi boschive create 7
  • Numero di cenosi erbacee create 1
  • Numero di aree umide riqualificate 1
  • Numero di nuove aree umide create 4
  • Numero di specie animali tutelate presenti nell'Allegato II Direttiva Habitat 10
  • Numero di specie animali tutelate presenti nell'Allegato IV Direttiva Habitat 13
  • Numero di specie avifauna tutelate presenti nell'Allegato I Direttiva Uccelli 13
Interventi di deframmentazione dei corridoi ecologici fluviali e terrestri
  • Numero di attraversamenti per ittiofauna realizzati 2
  • Numero di rimboschimenti effettuati 7
  • Numero di nuove cenosi boschive create 7
  • Numero di aree umide riqualificate 4
  • Numero di nuove aree umide create 3
Attività di monitoraggio
  • Monitoraggio faunistico ex ante
    Numero di specie monitorate: 23
  • Monitoraggio faunistico ex post
    Numero di specie monitorate: 23
Attività/interventi di fruizione/divulgazione/sensibilizzazione
  • Numero dei sentieri didattici realizzati 3
  • Numero di scuole coinvolte 12

Contatti

Ente capofila

Comune di Voghera Via Gramsci, 1 - 27058 VOGHERA (PV) LOMBARDIA

https://www.comune.voghera.pv.it/it

museoscienze@comune.voghera.pv.it

0383336525

Referente di progetto

Simona Guioli

s.guioli@comune.voghera.pv.it

0383336526

Partner
  • Comune di Casei Gerola | Comune di Lungavilla | Comunità montana dell'Oltrepò pavese | Comune di Rivanazzano Terme | Comune di Mezzana Bigli | Università degli Studi di Pavia | Amici del Parco le Folaghe

Gli altri progetti dell'Ente

Mappa degli interventi

Livelli in mappa















Gli altri progetti ubiGreen

Bando Connessione ecologica (2013)

Budget 206.809 €

Corridoi ecologici per la costruzione del Parco Agricolo Nord Est. - dal Lambro all’Adda, dalle colline al Villoresi

Ente Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Rio Vallone

Localizzazione

Corridoi ecologici per la costruzione del Parco Agricolo Nord Est. - dal Lambro all’Adda, dalle colline al Villoresi

Budget 206.809 €

Contributo 99.994 €

Bando Connessione ecologica (2013)

Budget 963.000 €

Interventi di tutela, valorizzazione e ripristino della connessione ecologica del F. Oglio sublacuale

Ente Parco Regionale Oglio Nord

Localizzazione

Interventi di tutela, valorizzazione e ripristino della connessione ecologica del F. Oglio sublacuale

Budget 963.000 €

Contributo 560.000 €

Bando Connessione ecologica (2014)

Perché un riccio passi per il nord Milano. RiconnettiMI. Connessione ecologica tra Parco Nord Milano e PLIS della Balossa tra i comuni di Milano, Cormano e Novate Milanese

Ente Consorzio Parco Nord Milano

Localizzazione

Progetto in corso...

Bando Connessione ecologica (2012)

Budget 137.500 €

Un corridoio ecologico per il fiume Mella

Ente Parco Agricolo Regionale Monte Netto

Localizzazione

Un corridoio ecologico per il fiume Mella

Budget 137.500 €

Contributo 72.000 €