020.JPG

Conservazione della biodiversità del Parco Adda Nord

Informazioni

Dati generali

Bando

Tutelare e valorizzare la biodiversità (2009)

cerca tutti i progetti di questo bando ›

Titolo

Conservazione della biodiversità del Parco Adda Nord

Localizzazione
  • MONTE MARENZO (LECCO) | TREZZO SULL'ADDA (MILANO)
Provincia

Milano

Date

Avvio: 01/01/2010

Conclusione: 31/12/2012

Ente capofila

Consorzio per la Gestione del Parco Adda Nord Via Padre Benigno Calvi, 3 - 20056 TREZZO SULL'ADDA (MI) LOMBARDIA

Guarda i progetti dell'ente >

Importi

Budget progetto 253.125 €

Contributo Fondazione Cariplo 135.000 €

Partner
  • Provincia di Bergamo
  • Comune di Trezzo sull’Adda
  • Provincia di Milano
  • Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota
  • Associazione WWF Oasi Le Foppe
  • Legambiente Lecco Onlus
  • Università degli Studi di Pavia
  • Fondazione Idra
  • WWF Italia

Descrizione del progetto

Obiettivi

Obiettivo generale: conservazione della biodiversità faunistica e floristica, con riferimento ad alcune delle specie e degli habitat che, presenti nell’ambito territoriale del Parco Adda Nord, assumono particolare significato conservazionistico.

Obiettivi specifici:

- acquisire conoscenze di dettaglio sulle specie e gli habitat oggetto di interesse;

- disporre di un supporto conoscitivo e tecnico che orienti le scelte gestionali;

- ripristino della struttura e funzionalità degli habitat che ospitano specie oggetto di interesse;

- salvaguardia della fauna ittica autoctona e riduzione della pressione esercitata da uno dei principali predatori di origine alloctona, il siluro Silurus glanis;

- salvaguardia delle popolazioni di gambero autoctono (Austropotamobius pallipes italicus) e contrasto alla diffusione delle specie competitrici alloctone;

- conservazione in situ ed ex situ di popolazioni vegetali di ambienti umidi.

Azioni

Le quattro azioni in cui si articola il progetto sono:

1- tutela della fauna ittica autoctona;

2- tutela del gambero di fiume autoctono;

3- conservazione di specie floristiche rare di ambiente umido, nel SIC Palude di Brivio;

4- conservazione delle zone umide e della fitodiversità acquatica nel SIC Oasi Le Foppe di Trezzo sull’Adda.

La strategia progettuale, comune alle quattro azioni proposte, prevede:

- l’acquisizione di nozioni sull’ecologia, sulla distribuzione e sullo stato di conservazione delle specie per colmare lacune conoscitive e per elaborare adeguatamente un piano di interventi per la gestione e conservazione delle risorse, che sia efficace e sito-specifico;

- la scelta e la realizzazione, nell’ambito di ogni azione, degli interventi ritenuti prioritari ed urgenti, in sinergia con enti territoriali, associazioni ambientaliste, fruitori e operatori locali;

- l'attivazione di adeguati programmi di monitoraggio per verificare l’efficacia delle scelte e delle operazioni eseguite;

- la realizzazione, per ogni azione, di attività di divulgazione delle finalità progettuali e dei risultati ottenuti.

Risultati

I risultati attesi, cui si aggiungono quelli specifici legati alle singole azioni progettuali, sono:

1) acquisizione e aggiornamento delle conoscenze relative allo stato di conservazione, all’ecologia e alla distribuzione delle specie di particolare interesse conservazionistico presenti nel territorio del Parco, indagate nell’ambito delle quattro azioni progettuali;

2) definizione di linee guida gestionali di supporto alla pianificazione e all’attività del Parco;

3) arresto del declino delle popolazioni animali e dei popolamenti floristici ritenuti ad elevato rischio di estinzione nelle stazioni e negli areali distributivi interni al Parco;

4) assicurare la conservazione delle specie floristiche oggetto di intervento, attraverso la coltivazione in situ ed ex situ e il deposito delle sementi pressola Banca del Germoplasma;

5) riqualificazione degli habitat idonei alle specie;

6) contenimento, qualora ritenuto opportuno a seguito della prima fase di indagine, delle specie ittiche invasive nel fiume Adda, con particolare riferimento al siluro e riduzione delle pressioni esercitate sulle specie autoctone;

7) contenimento delle specie alloctone di gambero, riduzione delle pressioni esercitate sulla specie autoctona e riqualificazione degli habitat ad essa idonei;

8) predisposizione di monitoraggi programmati sulle specie di interesse comunitario, a rischio di estinzione, oggetto di rinforzo delle popolazioni locali;

9) sensibilizzazione e formazione, rivolta a pubblico differenziato, sulle tematiche della biodiversità, della conservazione e gestione sostenibile del patrimonio naturale.

Valutazione complessiva del progetto

Le indagini condotte nell'ambito delle 4 azioni di progetto, hanno consentito di determinare lo stato attuale di conservazione delle specie di interesse, di disporre di piani di monitoraggio pluriennale e di gestione che il Parco ha potuto avviare e attuare, come strategia sul medio e lungo periodo.

Sono stati al contempo attuati interventi diretti di gestione e miglioramento degli habitat e delle specie animali e vegetali target, di conservazione in situ ed ex situ delle specie floristiche di indagine, fornendo un contributo concreto e diretto alla conservazione della biodiversità.

Punti di forza: connubio tra ricerca e azione diretta di conservazione.

Punti di debolezza: temporaneità dell'efficacia di alcuni interventi, visto il dinamismo naturale degli habitat di ambiente umido e la diffusione delle specie esotiche invasive.

80% EFFICACIA
degli
interventi

Output

Interventi di riqualificazione/creazione di habitat e di tutela delle specie
  • Numero di aree umide riqualificate 4
  • Estensione totale delle aree umide riqualificate 3.500 m2
  • Numero di habitat ripristinati presenti nell'Allegato I Direttiva Habitat 2
  • Elenco e codice RETE NATURA 2000 per gli habitat ripristinati

    Laghi eutrofici naturali con vegetazione del Magnopotamion o Hydrocharition: 3150

    Torbiere basse alcaline (Caricion davallianae): 7230

  • Numero di specie animali tutelate presenti nell'Allegato II Direttiva Habitat 1
  • Elenco delle specie animali tutelate Austropotamobius pallipes
  • Numero di specie vegetali tutelate presenti nell'Allegato II Direttiva Habitat 1
  • Elenco delle specie vegetali prioritarie tutelate Liparis loeselii
  • Numero di specie vegetali tutelate presenti nell'Allegato IV Direttiva Habitat 1
  • Elenco delle specie vegetali tutelate allegato IV Spiranthes aestivalis

Contatti

Ente capofila

Consorzio per la Gestione del Parco Adda Nord Via Padre Benigno Calvi, 3 - 20056 TREZZO SULL'ADDA (MI) LOMBARDIA

http://www.parcoaddanord.it/

info@parcoaddanord.it

Partner
  • Provincia di Bergamo
  • Comune di Trezzo sull’Adda
  • Provincia di Milano
  • Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota
  • Associazione WWF Oasi Le Foppe
  • Legambiente Lecco Onlus
  • Università degli Studi di Pavia
  • Fondazione Idra
  • WWF Italia

Gli altri progetti dell'Ente

Mappa degli interventi

Livelli in mappa















Gli altri progetti ubiGreen

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2008)

Budget 121.096 €

PO-Net: corridoio ecologico tra il sistema di aree protette del Po Piemontese ed il Parco Lombardo della Valle del Ticino

Ente Legambiente Lombardia Onlus

Localizzazione

PO-Net: corridoio ecologico tra il sistema di aree protette del Po Piemontese ed il Parco Lombardo della Valle del Ticino

Budget 121.096 €

Contributo 68.500 €

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2008)

Budget 42.000 €

Tra Po e Ticino: stesura dei Piani di Gestione per le ZPS della confluenza Ticino-Po di Pavia IT2080703, IT2080702 e IT2080701

Ente Istituto Oikos Onlus

Localizzazione

Tra Po e Ticino: stesura dei Piani di Gestione per le ZPS della confluenza Ticino-Po di Pavia IT2080703, IT2080702 e IT2080701

Budget 42.000 €

Contributo 12.000 €

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2008)

Budget 35.000 €

Piano di Gestione del Sito Rete Natura 2000 IT20A0502 Lanca di Gussola - IT20A0014 Lancone di Gussola

Ente Provincia di Cremona

Localizzazione

Piano di Gestione del Sito Rete Natura 2000 IT20A0502 Lanca di Gussola - IT20A0014 Lancone di Gussola

Budget 35.000 €

Contributo 10.000 €

Bando Tutelare e valorizzare la biodiversità (2007)

Budget 64.000 €

Piani di Gestione dei SIC del Parco Alto Garda Bresciano

Ente Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano

Localizzazione

Piani di Gestione dei SIC del Parco Alto Garda Bresciano

Budget 64.000 €

Contributo 30.000 €